Eventi


mostra canova

 

 

Venerdì 15 aprile 2016 alle ore 17.00 inaugura a Palazzo Reale di Genova, negli spazi del Teatro del Falcone, la mostra Canova. L'invenzione della Gloria. Disegni, dipinti e sculture, aperta al pubblico dal 16 aprile al 24 luglio 2016.

 

La mostra, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Comune di Genova e dal Comune di Bassano del Grappa e organizzata da Palazzo Reale di Genova e dall'Associazione Metamorfosi, espone settantaquattro disegni provenienti dalla raccolta del Museo Civico di Bassano del Grappa, accompagnati da modelli e bozzetti in terracotta e in gesso e da dipinti dell'artista provenienti dalle raccolte bassanesi e dell'Accademia Ligustica, oltre che da incisioni fatte eseguire da Canova per illustrare le proprie opere scultoree.

 

 

 

 


Tre importanti appuntamenti ormai annuali hanno lo scopo di far incontrare più facilmente il nostro patrimonio culturale con un pubblico sempre più vasto.


La Settimana della Cultura, grande festa della Cultura e dei Beni Culturali, per una settimana, in primavera, invita il grande pubblico a molte iniziative che gli istituti periferici del Ministero, spesso in sinergia con altre Istituzioni, Enti, Soggetti pubblici e privati, riescono a proporre in modo speciale.

Si tratta dunque di un invito ad essere consapevoli di ciò che, nel nostro Paese, può essere incontrato ogni giorno, ma che a causa della vita frenetica o, peggio, dell'ignoranza viene colpevolmente trascurato: richiamare l'attenzione sul museo sotto casa o portare i ragazzi a vedere dal vivo come si effettua uno scavo archeologico serve a fermare la distrazione con cui viviamo in mezzo a capolavori che pure esprimono le radici e l'identità da cui veniamo.

Per maggiori informazioni consultare la pagina sul sito del Ministero per i Beni e le Attività Culturali


Le Giornate Europee del Patrimonio, che in Italia hanno luogo a settembre, permettono al grande pubblico la visita gratuita a monumenti storici abitualmente chiusi, facendo conoscere il patrimonio italiano all’Europa, nella consapevolezza dell’appartenenza a comuni radici culturali.

Il patrimonio culturale diventa il più importante veicolo per diffondere la conoscenza delle radici e della cultura dei Paesi europei: un ponte tra individualità e universalità, tra passato e futuro.

L’interesse per queste Giornate è andato via via crescendo: il numero degli Stati partecipanti è passato da 11 nel 1991 a 47 nel 2001 e così anche l’affluenza del pubblico europeo è giunta nel 2001 a 20 milioni di persone e a 31.300 monumenti aperti gratuitamente.

Si tratta dunque di un legame che va ben oltre i confini nazionali, enfatizzando e rendendo esplicite le relazioni esistenti tra il nostro paese e gli altri paesi europei ed extra europei.
Il patrimonio diventa così uno strumento efficace per rafforzare il dialogo interculturale e per dare valore alla diversità culturale di ogni paese appartenente al Consiglio d’Europa.

 


MusicArte Si tratta della Festa Europea della Musica, istituita in Francia nel 1995 con carattere internazionale e celebrata ogni anno il giorno del solstizio d’estate, il 21 giugno. È considerata in tutta Europa un importante appuntamento volto a favorire la conoscenza delle diverse realtà musicali dei paesi dell’Unione Europea e prezioso per rafforzare la cooperazione e gli scambi culturali in ambito musicale.

Il linguaggio universale della musica, veicolo di messaggi e contenuti di altissimo significato, deve anche contribuire a superare barriere culturali, politiche ed economiche ed è quindi occasione di socialità.

Voluta per la prima volta in Italia nel 2006, ha riscosso un grande successo aprendo ad ogni tipo di musica luoghi inusuali.

 

Nel corso di tutti questi eventi i luoghi della Cultura, statali ma in molti casi anche appartenenti ad altri soggetti pubblici e privati, sono accessibili gratuitamente. In concomitanza con questi eventi, si assiste ad una grande varietà di iniziative: aperture straordinarie e nuove aperture di siti, visite guidate, restauri in corso o appena terminati, concerti, spettacoli, proiezioni cinematografiche, recitazioni, mostre, convegni, conferenze, iniziative per i giovani.

 

Referente:

(*) Funzionario occupato anche in più attività



i l  f a s c i n o  d e l  c o l o r e
p e r c o r s i  c r o m a t i c i

Genova dedica il 2009 al colore.
Il colore è il tema attorno al quale saranno organizzati una
serie di mostre e di incontri dedicati ad un pubblico vasto:
gli appassionati di cultura artistica, gli insegnanti, gli studenti
e hanno per obiettivo l'approfondimento della conoscenza
di una componente fondamentale della storia della
cultura e della vita quotidiana.

 

Risultato della ricerca

Nessun record trovato